…e il “5 stelle” per le organizzazioni?


E’ incredibile come leggendo la politica sui giornali si concretizzino delle visioni che oggi sono realtà per molte persone, ma vengono ancora considerate come stranezze di cui si parla poco e con sospetto.

Faccio un esempio: io sono sempre stato favorevole alla TAV, spostiamo le persone più velocemente e facciamo più business. Quando recentemente ho sentito Grillo che diceva che è inutile fare grandi opere pubbliche costossime come la TAV in questo momento di crisi, e lo stesso continuare in un altro punto del programma parlando di sviluppare internet, ho riflettuto a lungo. Noi siamo ancora abituati troppo a ragionare con strumenti attuali senza vedere come potrebbero essere gli scenari futuri.

Se invece di investire per spostare le persone e le merci, l’energia e i soldi, provassimo ad investire per spostare informazioni, solo le merci indispensabili, e magari esportare beni prodotti in Italia all’estero, e cercassimo invece di investire veramente per sviluppare: energie rinnovabili, cibo a km zero, cultura digitale, creatività delle persone, operatività dei giovani (risorsa ora sprecata), istruzione, e sviluppo.

Siamo una società creativa, moda, arte, etc…non possiamo ostinarci a volere diventare come i tedeschi e realizzare grandi progetti tradizionali, noi siamo forti nella visione, nel design, nelle idee, invece ci ostiniamo a volere fare i finanzieri e basare lo sviluppo sulla copia dei modelli che ci impongono gli anglosassoni.

Parliamo degli strumenti che abbiamo, ad esempio tanti giovani che vogliono lavorare, strumenti digitali per farli lavorare, collaborare anche a distanza…eppure le aziende, come la politicha sono ancora gestite da persone anziane che spesso non riescono ad avere il tempo per comprendere le dinamiche delle persone che lavorno con loro e le potenzialità produttive che i giovani avrebbero se fossero utilizzati adeguatamente.

Come possiamo rendere la nostra società più produttiva? con una metodologia di cambiamento che si chiama “Reverse Coaching”.

Noi partiamo sempre dal pesupposto che le persone con più sperienza debbano insegnare ed i giovani imparare. In questo periodo di cambiamento in cui tutta la società e e le azinede devono cambiare approccio al business sono proprio i giovani che hanno gl istrumenti, quelli che recentemente si sono sviluppati, per affrontare il cambiamento ed il futuro.

Bisogna accelerare il cambio generazionale nelle aziende, ma questo non significa far entrare i figli in posizioni di comando perchè potrebbero non essere adatti. Cerchiamo manager giovani? affianchiamo i giovani impiegati di talento ai manager anziani e aiutiamo questi ultimi a comprendere le nuove dinamiche comportamentali. Usiamo la creatività della nuova generazione non sottopagandola, ma coinvolgendola in progetti di cui essi diventano proprietari e responsabili e noi “Advisor”.

Il modello di società di business a cui siamo abituati oggi, nasce da presupposti della rivoluzione industriale e le organizzazioni spartono da quelle sviluppate per realizzare le grandi ferrovie americane o la fabbrica delle automobili Ford. Il modo è cambiato completamente e le organizzazioni continuano a funzionare come 50 anni fa, tranne poche.

Per cambiare i processi e le persone è necessario investire molto in processi competenze e tecnologia. Perchè oggi è differente:

  1. La tecnologia è tutta disponibile dal mondo consumer
  2. I processi possono essere semplificati con un buon Marketing
  3. Le persone possono lavorare in modo più produttivo se utilizzano nuove competenze adeguae ai processi ed alle tecnologie contemporanee.

Una azienda, per fare questi cambiamenti ha bisogno di un investimento in consulenza oppure fare leva su risorse interne. Il coaching con le risorse interne costa meno ed è atrettanto efficace se gestito bene.

Proviamo a vedere le cose sotto una prospettiva rovesciata e troveremo la strada per l’uscita da questo periodo rivoluzionario.

Annunci
Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: